BTP Valore: conviene davvero? analisi di rendimenti e prospettive

Esiste una nuova tipologia di BTP che ha suscitato interesse degli investitori, soprattutto quello più prudenti: il BTP Valore che ha già piazzato nei mesi scorsi varie emissioni di svariati miliardi di euro a beneficio dello Stato italiano che deve periodicamente rinnovare il suo ampio stock di debito sempre in crescita.
In questo articolo, analizziamo cos’è il BTP Valore, come funziona e quali sono le sue caratteristiche rispetto ai BTP classici. Inoltre, cercheremo di capire quali potrebbero essere le prospettive di rendimento nel tempo.

Il prossimo collocamento sarà dal 26 febbraio al primo marzo, avrà la durata di sei anni e il rendimento potrebbe avere come già nelle passate edizioni un piccolo premio rispetto al rendimento di mercato (uno 0,20%) offrendo così un rendimento medio annuo intorno al 3,50% (primi tre anni 3,25% e poi 3,75%)
Alla scadenza ci sarà un premio fedeltà dello 0,7% per chi lo manterrà sempre in portafoglio.
Le cedole saranno versate addirittura ogni tre mesi.

Al netto della ritenuta fiscale agevoltata del 12,50%, la cedola annua si attesterebbe così a circa il 2,83% per i primi tre anni e al 3,27% successivamente.
Ma per capire se vale la pena investire in una durata quella proposta di sei anni, ti consigliamo di guardare la curva dei tassi d’interesse attuale, di cui parliamo in questo guida. In questo momento ad esempio può sembrare strano ma i BOT annuali hanno un rendimento leggermente superiore rispetto ai sei anni… con una durata nettamente inferiore.

Come funzionano i BTP Valore

Il BTP Valore è una nuova tipologia di titolo di Stato italiano, emesso per la prima volta nel 2020, rispetto ai BTP classici, sono obbligazioni sempre a tasso fisso ma con cedole crescenti nel tempo, che offrono anche un premio fedeltà a chi le conserva fino a scadenza. 

Caratteristiche principali del BTP Valore:

  • Rendimento. Il rendimento dei BTP Valore è composto da due parti:
    • Cedola fissa: un tasso di interesse annuale predeterminato, pagato ogni tre o sei mesi, che si incremementa dal quarto anno.
    • Premio fedeltà: un premio aggiuntivo per chi li mantiene fino alla scadenza, calcolato come una percentuale del valore nominale del BTP.
  • Emissione: I BTP Valore sono emessi periodicamente con scadenza tipicamente di 4/6/8 anni.
  • Rimborso: alla scadenza del titolo, il Tesoro rimborsa il capitale iniziale investito più il premio fedeltà e gli interessi maturati.

BTP Valore vs BTP classici

Ecco le principali differenze tra BTP Valore e BTP classici:

CaratteristicaBTP ValoreBTP classici
RendimentoLeggermente più elevatoPiù basso
Premio fedeltàNo
CedolaFissaFissa
LiquiditàMinoreMaggiore

Rispetto ai BTP chi aderisce al Valore è incentivato a portarlo a scadenza, questo potrebbe creare un mercato meno liquido e più voaltile, e nel tempo il suo rendimento dovrebbe tendere a quello di un BTP di pari scadenza.

Quanto renderà un BTP Valore nel tempo?

Il rendimento di un BTP Valore dipende da diversi fattori, tra cui:
Durata del BTP
Tasso di interesse di riferimento
Premio fedeltà

In generale, i BTP Valore offrono un rendimento più elevato rispetto ai BTP classici.

Per chi sono adatti i BTP Valore?

I BTP Valore possono essere un’opzione interessante per gli investitori che:

  • Cercano un rendimento un po’ più elevato rispetto ai BTP classici
  • Sono disposti a mantenere il BTP fino alla scadenza.
  • Tollerano un rischio leggermente maggiore rispetto ai BTP classici

Quali sono i rischi legati al BTP Valore?

  1. Tasso di interesse: il rendimento del BTP Valore dipende dal tasso di interesse al momento dell’emissione e dal prezzo di mercato. Se il tasso di interesse aumenta nel periodo in cui si detiene il titolo, il suo valore potrebbe diminuire.
  2. Liquidità: il premio fedeltà del BTP Valore può incentivare gli investitori a mantenere il titolo fino alla scadenza, rendendolo poco liquido. Ciò significa che, in caso di necessità di liquidità, potrebbe essere “difficile” vendere il titolo e ottenere il proprio capitale investito.
  3. Inflazione: Il premio fedeltà dei BTP Valore è fisso, mentre l’inflazione può erodere il potere d’acquisto del tuo investimento nel tempo, se nei sei giustamente preoccupato leggi la nostra guida ai BTP Italia.
  4. Durata:n sottovalutare: investire nel Valore significa vincolare il capitale per un periodo medio di diversi anni, se si presenta l’esigenza di liquidità improvvisa, potresti trovarti in difficoltà.
  5. Rischio di credito: Sebbene il rischio di credito sia basso per i BTP emessi dal governo italiano, non è completamente azzerato. In caso di insolvenza del governo, gli investitori potrebbero non ricevere il rimborso del capitale o degli interessi.

Conclusioni

Il BTP Valore rappresenta una nuova opzione di investimento per i risparmiatori italiani, che differisce però di poco rispetto ai BTP classici, garantendo un leggero miglioramento delle cedole pagate rispetto ai bond di pari durata, il premio finale è inoltre un piccolo incentivo a mantenere l’investimento fino alla sua scadenza.
In generale valgono le stesse considerazioni fatte per i BTP di pari durata, che abbiamo analizzato in questo articolo.

Lascia un commento

Scroll to Top