Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Gabriele Di Matteo in mostra

Come in un gioco tra vero e falso, l'artista sbarca a Milano con una personale. 

di Orio Vergani |

FOTO IN ALTO:
Gabriele Di Matteo, Blue Braque, olio su tela. 146 x 205 cm.2019




Blue Braque Gabriele Di Matteo 
FL Gallery, viale Sabotino 22, 20135, Milano
Fino al 15 Gennaio 2019

ORARIO
Dal Lunedì al Venerdì. 11.00/13.00 14.00/19.00,
Sabato su appuntamento

La voce di Gabriele Di Matteo affabula, dai toni cortesi, equilibrati e profondi, è una delle più preziose nel panorama artistico del paese e risuona meravigliosamente negli spazi della galleria Federico Luger, suo sodale ormai da molti anni.

La mostra Blu Braque, curata da Giorgio Verzotti, ci regala l’occasione di riflettere sulle ragioni dell’oggetto quadro e del fare arte. 

FOTO A DESTRA:
Gabriele Di Matteo, Blue Braque 1, olio su tela. 200 x 110 cm. 2019


La storia della pittura è costellata da accadimenti che oggi, in questo cinico presente, si   sarebbe tentati di considerare patetici, fuori misura e la vicenda che Di Matteo ci racconta non sfugge a questo rischio, sta proprio lì sul baratro: l’ultimo desiderio,  irraggiungibile, di un vecchio pittore morente. Tra copie di quadri, dipinti che ricalcano fotografie e giochi concettuali, l’artista chiede a tutti noi un atto di fede, solo allora, forse, saremo abbastanza leggeri da poter percorrere le scale che portano al Blue Braque.

Gabriele Di Matteo è nato a Torre del Greco nel 1957, da sempre attento all’identità dell’immagine nel mondo dell’arte, al vero e al falso, gioca con astuzia e poesia nella contemporaneità. Le opere in mostra vanno da un minimo di 4.000 ad un massimo di 80.000 euro.  

FOTO A SINISTRA:
Gabriele Di Matteo, Nature morte avec crane, olio su tela. 91 x 98 cm. 2019