Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Anche i ricchi piangono

Per la prima volta dal 2009, cala il numero di miliardari nel mondo, e anche il loro patrimonio. Bill Gates il più ricco del mondo. Mark Zuckerberg quello che ha guadagnato di più.  

di Daniela Braidi |

Il 2015 ha lasciato il segno anche tra i più ricchi del pianeta. I miliardari censiti dalla rivista Forbes sono diminuiti in numero e si è pure contratta la loro ricchezza media ponendo fine a un trend di costante crescita che durava da anni. Era dal 2009 che non si vedeva una contrazione di miliardari nel mondo, l’anno in cui la crisi finanziaria e economica aveva espulso dal club dei ricchi 335 individui.

La volatilità delle Borse, la caduta del prezzo del petrolio, il rafforzamento del dollaro hanno portato a un rimescolamento della ricchezza a livello geografico e a un ridimensionamento dei patrimoni che non ha comunque impedito l'ingresso nella classifica di 198 nuovi miliardari. 

Alla fine la classifica di Forbes, giunta alla trentesima edizione, ha censito 1.810 miliardari (1.826 l'anno passato) detentori di un patrimonio complessivo di 6.480 miliardi di dollari (7.690 miliardi l'anno passato) per una ricchezza media di 3,6 miliardi (3,9 miliardi l'anno passato). Inoltre, rispetto all’anno precedente, 892 miliardari sono diventati “più poveri” e “solo” 501 hanno visto crescere il loro patrimonio personale mentre 221 miliardari hanno dovuto lasciare la classifica avendo visto i propri beni scendere sotto il valore di un 1 miliardo di dollari, e il drappello più numeroso è quello dei cinesi con ben 42 miliardari evaporati.   

Per il terzo anno consecutivo, Bill Gates, il fondatore di Microsoft, si colloca in testa alla classifica con un patrimonio di 75 miliardi di dollari (sebbene inferiore di 4,2 miliardi rispetto all’anno precedente). Per la prima volta il patron di Zara, Amancio Ortega, sale al secondo posto degli uomini più ricchi del mondo scalzando il tycoon messicano delle telecomunicazioni Carlos Slim, che scende al quarto posto. Nella terza posizione si conferma invece il finanziere Warren Buffett.

Il vero vincitore di questa classifica è però Mark Zuckerberg, che è passato dalla sedicesima alla sesta posizione incrementando in solo anno di ben 11,2 miliardi la sua ricchezza che ha raggiunto i 44,6 miliardi. Si tratta della migliore performance in assoluto per Mr Facebook, che all'età di 31 anni debutta nella top ten dei più ricchi del mondo. Da segnalare anche l’arrampicata di Jeff Bezos, il patron di Amazon, che occupa il quinto posto: anche per lui si tratta di un esordio nelle prime dieci posizioni della classifica. Il settimo posto va a Larry Ellison, patron di Oracle, e l’ottavo all’ex sindaco di New York Michel Bloomberg, mentre nona e decima posizione vanno ai fratelli Kock, Charles e David, a capo della maggiore conglomerata industriale degli Stati Uniti.

Con l’eccezione dello spagnolo Ortega e del messicano Slim, la top ten si conferma dunque a stelle e strisce. Non altrettanto può dirsi per le successive dieci posizioni. La francese Liliane Bettencourt, proprietaria di L’Oreal, occupa l’undicesima posizione e Bernard Arnault, a capo del gruppo del lusso LVMH, si trova alla tredicesima. Per la prima volta un cinese entra nella top 20: l’immobiliarista Wang Jianlin si aggiudica la posizione diciotto con un patrimonio di 28,7 miliardi di dollari, mentre arriva da Hong Kong Li Ka-shing, a capo di un impero diversificato, che occupa la posizione numero venti, preceduto dal brasiliano Jorge Paulo Lemann attivo nel settore delle bevande. Tornando negli Stati Uniti, Larry Page e Sergey Brin, i due fondatori di Google, occupano la 12esima e 13 esima posizione, mentre i fratelli Walton, a capo di Wal-Mart, occupano le posizioni 15, 16 e 17.   

Gli Usa restano la nazione con il maggior numero di miliardari, ben 540, “inseguiti” dalla Cina con 251 super ricchi e dalla Germania con 120. Le donne miliardarie sono 190, il 10 per cento circa dei 1810 miliardari censiti quest’anno da Forbes, un numero non molto lontano da quello della precedente edizione che ne contava 197. I miliardari più giovani sono proprio due donne: le sorelle norvegesi Alexandra e Katharina Andresen, rispettivamente di 19 e 20 anni.

Sempre una donna, Maria Franca Fissolo, 98 anni, è la più ricca d’Italia con un patrimonio di 22,1 miliardi di dollari che la colloca al 32esimo posto della classifica globale di Forbes. Si tratta della moglie di Michele Ferrero, erede dell’impero del cioccolato lasciatole dal marito, deceduto nel 2015.   

Tra gli italiani, seguono in 37esima posizione Leonardo De Vecchio, patron di Luxottica, con 18,7 miliardi, e due protagonisti del mondo farmaceutico: Stefano Pessina in 62esima posizione con 13,4 miliardi e Massimiliana Landini Aleotti (a capo del gruppo Menarini) con 10,1 miliardi di patrimonio. Silvio Berlusconi e Giorgio Armani ricoprono la posizione 188 e 196 rispettivamente con un patrimonio di 6,2 e 6,1 miliardi di dollari. Con 5,7 miliardi alla posizione 227 si trovano Augusto e Giorgio Perfetti seguiti da Miuccia Prada con 4,1 miliardi. Chiudono la classifica degli italiani Diego della Valle con 1,8 miliardi di patrimonio e Domenico Dolce e Stefano Gabbana con 1,7 miliardi.