Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Primo Piano

Il governo della spesa

L'idea-base è quella di pagare la gente perché non lavori. Genialata.

di Giuseppe Turani |

Prima erano impegnati in campagna elettorale e quindi non facevano niente. Adesso hanno più tempo e sono tornati a immaginare cretinate. Il catalogo è abbastanza vasto, e ha una caratteristica comune: non si fa nuova occupazione, ma si paga la gente perché non lavori. Nemmeno il diavolo riesce a capire quale sia la logica sottostante questa trovata. Ma questo fanno.

1- Quota 100. Si tratta di gente che aveva un lavoro e uno stipendio, cittadini esemplari. Ebbene, li mandano ai giardinetti a spese dello Stato, a fare niente. Per ogni lavoratore che va in pensione se ne assumeranno tre, dissero. Ma sta accadendo il contrario: per tre lavoratori che vanno in pensione, se ne assume uno. Le aziende ne approfittano per ristrutturare.

2- Reddito di cittadinanza. L’assegno mensile doveva essere collegato a un lavoro. L’assegno (miserabile) c’è, il lavoro ovviamente no. Pagati quindi per stare sul divano della mamma o sulle panchine del parco.

3- Adesso i 5 cosi, che non sanno più che cosa fare, rilanciano il salario minimo, una bestialità. I salari vanno contrattati fra imprese e sindacati, come si è sempre fatto. Se si prosegue lungo questa strada, alla fine i salari verranno fissati per decreto-legge e saremo, di fatto, l’unica dittatura sovietica europea.

4- Poi c’è la flat tax, altra faccenda costosissima e sbagliata. Ma Salvini insiste perché vuole fare un regalo ai suoi elettori del Nord.

E si potrebbe andare avanti per pagine e pagine. Il dato comune è un solo: si utilizzano i soldi, che non ci sono, non per fare crescita (che infatti non c’è), ma per raccogliere voti.

Questa manicomiale deriva, forse, verrà fermata da un’inedita alleanza: Mattarella-Conte-Tria-Draghi. Il nostro ministro delle finanze si sarebbe impegnato a tenere il deficit entro la soglia del 2,2 per cento. Se ci riuscirà, tutte queste scemenze finiscono su per il camino. E sui sovranisti-populisti calerà la tela.