Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Coraggio, scienziati

Solo la scienza ci può tirare fuori dai guai.

di G.T. |

Siamo andati sulla Luna, progettiamo di andare su Marte, ma di fronte al coronavirus siamo impotenti. Nemmeno sappiamo bene come funziona. E finora l’unica difesa che abbiamo trovato è stata il ritorno all’epoca delle caverne: tutti chiusi nelle nostre spelonche in attesa di un vaccino o di una scomparsa “naturale” del terribile virus.

Può sembrare incredibile che i laboratori e gli scienziati più fantastici che l’umanità abbia mai avuto siano così impotenti. Ma è così. Forse, dieci anni di forsennate polemiche no vax, hanno distolto qualcuno dal suo lavoro.

Ma non voglio nemmeno pensarlo.

Semplicemente, la natura ci ha presi in contropiede. E non esistono soluzioni miracolose: bisogna riempire i centri di ricerca di denaro e lasciarli lavorare. Visto come siamo ridotti aiuterebbe (psicologicamente) anche avere uno stock di 100 o 200 no vax scatenati in galera. Ma sarebbe incivile. E noi vogliamo rimanere civili. Se però Grillo sta zitto fino alla fine della crisi, sarà un bene. In questi anni ha parlato tanto, ma ha combinato solo disastri. Ormai è accertato che è un colossale cretino. Che torni a giocare a briscola e ci lasci in pace. La cultura e la medicina non stanno su Internet. Stanno nelle università e nei centri di ricerca.

Adesso, tutte le nostre cure e affetto vanno agli scienziati in lotta contro il coronavirus. Non dobbiamo badare a spese o a errori. Stiamo navigando su mari mai percorsi, e solo la scienza ci può aiutare.

Nessun altro.