Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Primo Piano

Quando si riparte

Carisma e altre organizzazioni hanno provato a studiare il possibile rientro. Il 1° settembre si torna al 1° febbraio.

di redazione |

Il virus, a quanto sembra, sta rallentando. E allora forse è bene pensare al rientro. A un piano B, insomma. Di ufficiale non esiste niente, ma c’è chi ha provato a fare una scaletta del rientro possibile. Dentro c’è moltissimo ottimismo, Ma non si tratta di un percorso impraticabile. Molto dipende da come si evolveranno i contagi. Prendiamolo come un auspicio.


° Il 6 aprile potrebbero riaprire le aziende e potrebbero essere riammesse le corsette domenicali (con prudenza).

° Il 21 aprile riapertura bar e ristoranti, con ancora l’obbligo di distanza.

° Il 2 maggio via limitazioni a spostamenti e riapertura delle scuole.

° Il 1° settembre si riparte con tutto, esattamente come nel 1° febbraio 2020.

° Nota dolente: questo “incidente” costerà sui 300-400 miliardi. La proposta è di non coprire tutto con debiti, ma attraverso il lancio di un prestito nazionale, scaglionato nel tempo.
° Come ovvio, questo calendario  può slittare in avanti, sulla base dell'andamento della diffusione dei contagi.