Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Il gas inutile

Non inquina, ma costa più di quello che rende.

di G.T. |

Ogni tanto anche i massimi esperti europei pisciano fuori dal vaso. L’ultima trovata è che nei prossimi 50 anni risanerà fare andare l’Europa non più con i combustibili fossili, ma a idrogeno, considerato pulitissimo. C’è un’apposita task force che a tappe dovrebbe realizzare il progetto. Un componente di questa task force si sarebbe spinto a dire che l’idrogeno sarebbe l’ideale per alimentare l’acciaieria di Taranto.
Altrove trovate, e con motivazioni più dettagliate, la spiegazione del perché questa è una scemenza di dimensioni cosmiche.
1- L’idrogeno non si trova in natura perché è instabile. Lo si trova legato all’ossigeno (e allora abbiamo l’acqua). Oppure al carbone, e allora abbiamo il metano.
2- L’idrogeno che si può estrarre dal metano è sporco, e quindi non va bene. Quello che si può ricavare dall’acqua è perfetto. Con un solo difetto: per estrarlo serve tanta di quella energia che è superiore a quella che poi lo stesso  idrogeno potrà fornire.
3- E’ molto instabile, con un forte rischio di esplosioni.
Conclusione: è inutile  Buon lavoro alla task force europea.