Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Cretini a rotelle

I grillini sono andati fuori di testa.

di Giuseppe Turani |

Fino a quando non vedrò Crimi, Taverna e Di Maio in fondo alla strada con secchiello e spugna intenti a pulire il parabrezza degli automobilisti questo non sarà un paese normale. Inutile farsi illusioni.

Come si fa, santo Iddio, a pensare che l’intasato traffico urbano abbia la sua soluzione nei monopattini? (già 300 cadute e fratture a Milano). Perché non le liane? Eleganti manager sessantenni sui 100 chili che volteggiano di balcone in balcone tenendo le loro 24 ore fra i denti. Veloci e rapidi, essenziali. E giù marciapiedi sgombri, strade deserte.

Il clou dovrebbe essere però, Grillo in persona che scende dalla sua collina miliardaria in monopattino. Giuro che vado a Genova apposta, mi sistemo nella prima curva e attendo lo schianto contro una rivendita di ortofrutta, la sua bella testa riccioluta in mezzo alle carote e ai cavolfiori, belin, che zuccata.

Questi, che ancora non  riescono a capire che Beirut non è il Libia o che Pinochet non è il dittatore del Venezuela, non sono degli sprovveduti. Sono degli autentici cretinetti. Più che in Parlamento a fare leggi di cui nulla capiscono, dovrebbero stare in terza elementare in qualche classe differenziale, assistiti da maestri di buona volontà, ma anche lesti con qualche salutare sberla didattica. Per non dire altro.

Ma come mi ricordano sempre, li ha scelti il popolo italiano. E’ vero. E così abbiamo la prova che anche il popolo fa cazzate. Nessun popolo al mondo si fa amministrare da una tale accozzaglia di cretinetti, solo noi. Gli americani stanno per licenziare Trump. I legionari romani andavano fino in Scozia a piedi a portare il diritto romano e la civiltà di Roma. Noi siamo rimasti a casa, ma ci siamo consegnati al comico più ridicolo del mondo, ignorante quanto i suoi allievi.

Per mille anni l’economia del mondo è stata l’economia di Roma. Ma ormai siamo dei miseri accattoni, che ogni mattina imploriamo aiuti all’Europa. Che siamo pronti a vedere una rivolta di massa (sempre Grillo e i suoi) contro il vaccino coronavirus, perché il virus si cura  con infusi di erbe sacre e preghiere. In compenso da qualche parte si stanno facendo straordinari per costruire banchi scolatici con le ruote.

Per farne cosa? Non lo sa nessuno e non lo sarà mai nessuno. Ma si stanno facendo.