Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Primo Piano

La stagione dei duri

Al paese non serve una nuova stagione di conflitti. Meglio il contrario.

di Giuseppe Turani |

Siamo messi davvero male. E non si tratta solo dell’economia o della politica. C’è di più. C’è, ad esempio, che una bionda svampita (mica tanto) del mondo frivolo della pubblicità, Chiara Ferragni, dice cose più sensate di tre quarti dei nostri politici. Quelli si stanno scassando su una colossale scemenza come i banchi a rotelle (unici al mondo). Lei, giustamente, segnala che qui c’è ormai un problema di fascismo manifesto. Alla luce del sole. Non si nasconde più.

C’è gente, importante, come un ex ministro dell’Interno, che fa predicazione quotidiana di divisioni e di conflitto. Cosa impensabile in qualunque altro  paese europeo.

Circola un’aria avvelenata. Non è stato così nemmeno nell’immediato dopoguerra. Esaurite le prime inevitabili violenze, l’amnistia decretata dal comunista Togliatti (una sua iniziativa personale) ha calmato gli animi e consentito la ripresa della normale vita del paese. Il miracolo economico è figlio di quella amnistia e di tutte quelle che sono seguite, anche se buona parte del Pci di allora erra contrario. Togliatti guardava più lontano e tenne duro: il paese deve riprendere a vivere una vita normale.

Adesso sembra quasi che si voglia tornare indietro, verso un cima di scontro e di conflitti.

Purtroppo, si sa da dove arriva questa svolta. Salvini e la Meloni, non proprio due statisti, sono convinti che questo clima porti loro voti. Peccato che per il resto non abbiano alcuna idea di che cosa fare di questo paese.

Il Pd, che per storia e tradizione, avrebbe dovuto rappresentare un argine contro queste cretinate, si sta invece disfacendo e suicidando. Ogni memoria sembra persa. Al punto che la bionda, frivola e soave Ferragni appare ben più tosta e consapevole di tutto il Pd.

Anni fa proposi la ricostituzione di un Cln, comitato di liberazione nazionale. Era un’idea esagerata.

Oggi però è il momento che gente come Salvini e Merloni venga smascherata. Chi non vuole essere complice di questi matti si deve schierare. Il paese non ha alcun bisogno di conflitti. Al paese serve serenità per poter riprendere la sua strada.

In sostanza, gli uomini e le donne di buona volontà devono isolare, denunciare questi che ci vogliono far litigare a tutti i costi. Avranno meno voti. Benissimo.