Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Primo Piano

Draghi silura Salvini

I minibot sono una moneta illegale o debito.

di Giuseppe Turani |

Mario Draghi, “quel” Mario Draghi, chiude seccamente la polemica: i minibot o sono una moneta illegale o sono debito. Non esiste terza ipotesi. E manda così a quel paese il grande economista Borghi Aquilini vien dal mare, super consulente di Salvini e massimo proponente dei minibot.

Chissà se adesso Borghi la pianterà di andare in giro per televisioni compiacenti a propagandare le sue sciocchezze.

Ma non ci si può contare troppo. Salvini per fare tutte le stupidaggini che ha in testa ha bisogno di soldi che non ci sono. E Borghi, diligente, sta cercando di inventarli con la storia dei minibot. In attesa di uscire dall’euro per tornare alla lira, ci si accontenta di mettere in giro una moneta parallela (cosa vietatissima).

Non c’è niente da fare. Questi della Lega sono convinti che basti stampare qualcosa su dei pezzi di carta perché la ricchezza complessiva del paese risulti aumentata. Più che politici o statisti sembrano venditori di pozioni miracolose contro la perdita dei capelli nei mercatini rionali.

L’idea che la ricchezza è data dalle fabbriche che hai, dalle strade, dalle ferrovie, da quello che sai fare non gli entra in testa. Nel loro immaginario, basta una rotativa per rilanciare l’economia di un paese.

Purtroppo, questi scemi sono toccati a noi.