Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Primo Piano

Trump fa paura

L'America dispone di un arsenale militare immenso. Speriamo che eviti l'idea di usarlo.

di G.T. |

C’è poco da stare tranquilli. Come si è visto nell’affare dei generale Soleimani, gli americani possono fare dell’Iran quello che vogliono. Probabilmente impiegherebbero non più di due ore per riportarlo all’età della pietra, a suon di missili e bombe. E tutto questo comodamente seduti in un bunker in Florida, senza nemmeno di far alzare in volo i bombardieri.

È sempre stato così e niente è cambiato. Meno una cosa. Fino a ieri alla Casa Bianca, alla testa di quell’immenso arsenale, c’era stata gente che sapeva di politica, di equilibri internazionali, di usi e costumi del mondo civile.

Oggi, invece, in America comanda una sorta di banda di cow-boy texani che prima sparano e poi chiedono che cosa è successo. Il vecchio Roosevelt (eletto presidente degli Stati Uniti per quattro volte di fila, l’unico) prima di entrare nella seconda guerra mondiale, si limitò a mandare per anni agli alleati europei cibo, aiuti, armi. Solo quando capì che il nazismo stava vincendo, insieme al grano riempì le sue navi anche di soldati, fece alzare in volo i bombardieri, e per Hitler fu la fine.

Trump, probabilmente, non sa nemmeno chi è stato Roosevelt, e che cosa ha fatto di meraviglioso per l’America e il mondo. L’attuale presidente sa solo che, se vuole può distruggere l’Iran nel giro di una notte.

La paura è che una sera gli venga voglia di provare.