Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Primo Piano

Ignoranza grillina

Con i gravi problemi in arrivo, loro pensano alla riduzione dei parlamentari. Non hanno in testa altro. (Nella foto: grillo nuota)

di G.T. |

Da una decina di anni sappiamo tutti chi sono i grillini, sostanzialmente una massa di sfigati, di perdenti, di incapaci. Però arroganti. In questi giorni stanno superando se stessi. Tutti sanno che ci attendono un settembre, e quindi un autunno e un inverno, molto difficili.

Ma loro di che cosa si occupano? Della riduzione dei parlamentari. Quale rapporto esista fra questa misura e la tenuta dell’economia nessuno è in grado di saperlo. Come nessuno conosce il rapporto fra lavare la testa agli asini e la congiuntura.

La spiegazione di tutto ciò è purtroppo molto semplice. Ai grillini, poiché non ne capiscono nulla, non importa niente della congiuntura o dell’andamento dell’economia. Sono l’unico gruppo politico, nel mondo, che ha affidato le proprie sorti a un comico scaduto e scadente. A loro, come al loro guru, interessano solo la propaganda e i facili slogan: meno parlamentari, piace. E, forse anche a buona parte del popolo.

Nessuno ricorda quante battaglie e quanti morti per avere quei parlamenti, dalla rivoluzione francese in avanti, sono state tagliate teste di re e di regnanti. La democrazia parlamentare è stata una conquista sofferta e dolorosa.

Ma i grillini sono fatti così. Un misto di ignoranza e di supponenza, scarti della società.