Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Il Black Friday in Italia vale 1 miliardo

Tanto spenderanno online gli italiani tra il 23 e il 26 novembre, il 35 per cento in più rispetto al 2017. Nuovo record.

di Redazione |

Lo scorso 11 novembre il Single Day in Cina ha registrato un nuovo record assoluto: su Alibaba, il maggiore negozio online del mondo, sono stati realizzati acquisti per oltre 30 miliardi di dollari in 24 ore, 5 miliardi di dollari in più dello scorso anno. Una cifra addirittura superiore a quanto noi italiani spendiamo online in un intero anno (27,4 miliardi di euro).
E' altissima anche nel nostro paese la febbre degli sconti in vista della settimana di shopping online “selvaggio” che avrà il suo culmine tra il Black Friday (23 novembre) e il Cyber Monday (26 novembre). Secondo le stime dell’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm del Politecnico di Milano, in questi 4 giorni gli acquisti online degli italiani supereranno per la prima volta il miliardo di euro con una crescita del 35 per cento circa rispetto al 2017.
Durante questo periodo, i merchant eCommerce realizzeranno mediamente in un giorno più di 3 volte tanto il fatturato di un giorno qualsiasi, con punte anche fino a 7 volte il transato di un giorno medio per quegli operatori più aggressivi. Sempre più rilevante il ruolo dello smartphone soprattutto per gli acquisti dove conta l’istante temporale di acquisto (offerte lampo): oltre il 30 per cento delle vendite saranno infatti realizzate attraverso questo dispositivo.

Dati molto positivi e incoraggianti che testimoniano come queste iniziative, di origine americana, piacciano sempre più e siano ormai entrate nelle abitudini degli italiani poiché percepite come irrinunciabili occasioni per risparmiare sui regali di Natale e per permettersi oggetti del desiderio o di uso quotidiano. Sono poi tre, secondo l’Osservatorio eCommerce B2c Netcomm del Politecnico di Milano, le ragioni ulteriori del crescente successo di queste giornate.

-La maggior integrazione tra eCommerce e negozi fisici. Grazie alle promozioni sia sui canali fisici che digitali dei player multicanale (Ikea, MAC Cosmetics, Unieuro, Zara) e all’apertura di pop up store di alcune Dot Com (Amazon, Etsy, Facebook).

-la maggior maturità e innovatività delle iniziative. Grazie alla combinazione di politiche promozionali differenti, ben comunicate e usate anche in logica di gamification, come sconti fissi, terzo prodotto gratuito, sconto percentuale (Conforama, Eataly Net, eDreams ODIGEO, Eurospin, Intimissimi, LuisaViaRoma, MediaWorld, Skyscanner, YNAP), promozioni variabili in determinate finestre temporali (eBay, ePrice), spese di spedizione gratuite (Eataly Today, Privalia, vente-privee.com).

-La crescente cultura digitale dei consumatori italiani. Un trend testimoniato tra l’altro anche dall’incremento degli acquirenti online (+8 per cento).

Ma quali sono i prodotti e servizi che saranno acquistati dai consumatori italiani in vista del Natale? Tra i regali più richiesti online troviamo prodotti tecnologici (assistenti virtuali e poi ancora smartphone, tv, console e piccoli elettrodomestici), capi di abbigliamento, prodotti sportivi (sneakers in primis), borse e gioielli, oggetti di design, cosmetici e profumi. Andranno molto bene anche i libri (sia fisici sia ebook), i giocattoli, i prodotti enogastronomici di nicchia, le gift card, i viaggi (sia in città d’arte, europee - in primis Londra e Parigi - e oltre oceano, sia in isole) e le esperienze (cene stellate, corsi di cucina, ingressi alle terme). Online, oltre ai regali saranno comprati anche prodotti per addobbare casa, cibo e vino da gustare nei momenti conviviali e biglietti aerei e ferroviari per raggiungere i parenti o per concedersi un po’ di riposo in mete esotiche o culturali.