Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Harley e IBM insieme

Cloud e intelligenza aritificiale salgono a bordo della LiveWire. Dando forma alla moto del futuro.

di Redazione |

L’accoppiata che non ti aspetti. Harley-Davidson e IBM hanno annunciato un’alleanza destinata a reinventare l’esperienza quotidiana della guida di una moto attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie. Una collaborazione ambiziosa che nelle intenzioni dei due partner punta a trasformare l'industria motociclistica nel corso del prossimo decennio. 

All’inizio di quest’anno, Harley-Davidson (H-D) ha annunciato la sua prima motocicletta completamente elettrica, denominata LiveWire, destinata, come spiega la celebre casa, a guidare l'elettrificazione del motociclismo.

LiveWire sarà inoltre dotata del servizio H-D Connect (disponibile in mercati selezionati), una tecnologia che consente al proprietario di restare collegato alla sua moto attraverso lo smartphone e l’app Harley-Davidson.

Fondamentale il contributo di IBM. La piattaforma utilizzata da Harley-Davidson sarà infatti basata su IBM Cloud e consentirà ai motociclisti di ricevere informazioni e nuovi servizi grazie anche all’utilizzo di intelligenza artificiale (AI), analytics e IoT di IBM.

Il conducente di una LiveWire potrà ad esempio controllare i dati vitali della moto in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo tenendo sott’occhio autonomia, stato della batteria e livello di carica ma ricevendo informazioni anche sull'ubicazione delle stazioni di ricarica e la posizione attuale della sua moto.

Novità interessanti anche sul fronte della sicurezza. Il proprietario riceverà un avviso sul proprio smartphone se la moto viene urtata, manomessa o spostata. L'assistenza per il veicolo rubato abilitata tramite GPS garantisce inoltre la localizzazione della moto in caso di furto. Al motociclista verranno anche inviati promemoria sui prossimi tagliandi e altre notifiche di assistenza.

«LiveWire è una moto elettrica completamente connessa al cellulare. Avevamo bisogno di un partner capace di fornire soluzioni di mobilità in grado di soddisfare le crescenti aspettative dei motociclisti e di migliorare la sicurezza», ha dichiarato Marc McAllister, VP di Harley-Davidson Product Planning and Portfolio. «Con IBM abbiamo raggiunto l’equilibrio tra l'utilizzo dei dati per creare esperienze intelligenti e personali, e la salvaguardia della privacy e della sicurezza», ha aggiunto.