Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Daimler e Bmw per la mobilità 2.0

Le due rivali tedesche investiranno 1 miliardo di euro per sviluppare sistemi integrati e ecosostenibili, dal car sharing al parking.

di Redazione |

Ancora un'alleanza tra rivali nel mondo dell'automotive. Dopo quella tra Bmw e Mercedes nell'auto elettrica annunciata a fine dicembre, arriva oggi un'altra alleanza importante che vede protagonisti ancora i big tedeschi. BMW e Daimler hanno annunciato una nuova partnership per la mobilità 2.0. L’alleanza prevede investimenti per un miliardo di euro e la creazione di 5 diverse società che saranno sviluppate e integrate tra loro al fine di venire incontro alle nuove esigenze di trasporto cittadino. 

«I 60 milioni di clienti che abbiamo già oggi beneficeranno di un ecosistema ecosostenibile e perfettamente integrato di servizi di car-sharing, ride-hailing, parking, ricarica e trasporto multimodale», ha dichiarato il presidente del consiglio di amministrazione di BMW, Harald Kruger.

«Abbiamo una visione chiara: questi cinque servizi si fonderanno sempre più strettamente per formare un unico portafoglio di servizi di mobilità con una flotta di veicoli completamente elettrica e autoguidata che carica e parcheggia autonomamente e si collega con gli altri modi di trasporto», ha aggiunto Kruger. Il Presidente del Consiglio di Gestione di Daimler AG e Responsabile di Mercedes-Benz Cars, Dieter Zetsche, non ha escluso l'ulteriore cooperazione con altre aziende.

Le due aziende hanno spiegato cosa offriranno le diverse divisioni:

Reach now - Si tratta di un'app che permetterà agli utenti di selezionare un viaggio e ricevere varie opzioni su come giungere a destinazione. Rispetto ad altre app simili, questa consentirà di prenotare e pagare il viaggio in un unico posto prima di imbarcarsi su un noleggio di biciclette, auto condivise o taxi.

Share now  - E’ un'app per il car sharing che consente ai clienti di noleggiare e pagare veicoli utilizzando il proprio smartphone. Daimler e BMW dicono che ci sono attualmente 20.000 veicoli in 31 città che già utilizzano questo servizio, destinato a crescere in nuove aree geografiche e con una maggiore varietà di veicoli

Park now - Consentirà agli utenti di trovare, prenotare e pagare parcheggi sia in strada che nei garage. Una app importante considerando che circa il 30 per cento del traffico su una strada cittadina è alla ricerca di un parcheggio.

Free now - Taxi, autisti privati e anche e-scooter sono disponibili su questa app. Già in servizio in Europa e in Sud America con una base clienti dichiarata di 21 milioni.

Charge now - Questo servizio consentirà ai conducenti di sapere dove si trovano i punti di ricarica, se sono gratuiti e di pagare per il consumo. Le stazioni di ricarica sono già operative in 25 paesi diversi.