Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Villaggio Globale

Sbarca in Italia la nuova Xbox digitale

In vendita dal 7 maggio. Una rivoluzione per il settore del gaming che si sposta sulla rete e deve competere con Stadia di Google. 

di Redazione |

Un nuovo futuro si sta aprendo per il mondo delle consolle e dei videogiochi. Sta arrivando anche in Italia la nuovissima Xbox One S All-Digital Edition, la prima console senza disco firmata Xbox. La nuova edizione One S All-Digital è stata creata appositamente per i giocatori che preferiscono fruire dei propri contenuti in digitale. Non ci sarà quindi la fessura per inserire i dischi dei giochi. Una rivoluzione che cambia il mondo delle consolle.

Ispirata dall’esperienza e dall’evoluzione delle abitudini di consumo dei giocatori, Xbox One S All-Digital Edition arriva sul mercato includendo al suo interno tre tra i giochi più popolari e acclamati: MinecraftForza Horizon 3 e Sea of Thieves. Sarà in vendita a partire dal 7 maggio a un prezzo di 229,99 euro sul Microsoft Store e presso i principali negozi specializzati. Da oggi è già possibile effettuare il pre-ordine.

Per arricchire la propria collezione di contenuti digitali è stato inoltre annunciato Xbox Game Pass Ultimate, un nuovo servizio che combinerà Xbox Game Pass e Xbox Live Gold in un unico abbonamento. Xbox Game Pass Ultimate arriverà sul mercato quest’anno ad un prezzo di 12,99 euro al mese, mentre è già disponibile in anteprima per un gruppo selezionato di Xbox Insiders.

Con Xbox One S All-Digital Edition gli amanti dello streaming potranno accedere a tanti contenuti in 4K HDR su piattaforme come Netflix e Amazon e divertirsi giocando a migliaia di titoli Xbox One disponibili in formato digitale sul Microsoft Store.

D’altronde i videogame non conoscono crisi. L’anno scorso il mercato ha registrato un incremento del 18,9 per cento con un giro di affari di 1,7 miliardi di euro. Nel suo rapporto annuale l’Associazione Editori Videogiochi Italiani (Aevsi) osserva che sono stati 16,3 milioni (pari al 37 per cento della popolazione) gli italiani che si sono avvicinati ai videogame almeno una volta negli ultimi 12 mesi, di cui il 54 per cento sono uomini e il 46 per cento donne. La fascia di età più appassionata va dai 15 ai 24 anni, con numeri simili della fascia 45-64.

Nel 2018 la maggior parte del mercato, ben il 76 per cento, è stato alimentato dalla vendita di software mentre per le console si è registrato un calo del 3 per cento, insieme alla vendita dei videogiochi su supporto fisico. Una flessione fisiologica man mano che il settore dei videogiochi si sposta verso il digitale. Al contrario, il digitale ha segnato un vero boom con una crescita dell’86 per cento. Una tendenza destinata ad aumentare ancora con l’avvento dei servizi di streaming, come l’innovativo Stadia di Google in cui si può giocare direttamente online senza l’ausilio di computer o consolle.