Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Cresce ancora l'eCommerce italiano

Nel 2019 acquisti online in aumento del 15 per cento a 31,5 miliardi. Ma l'Italia resta indietro rispetto agli altri paesi europei. 

di Redazione |

Prosegue senza soste la crescita dell’eCommerce in Italia. Nel 2019 gli acquisti online superano i 31,5 miliardi di euro, in aumento del 15 per cento rispetto all’anno precedente, di cui il 40 per cento effettuato attraverso uno smartphone. Sale anche la penetrazione del canale digitale sugli acquisti retail, che supera il 7 per cento (6 per cento per i prodotti, 11 per cento per i servizi) e si avvicina lentamente ai tassi a doppia cifra che caratterizzano i principali paesi europei, tra cui Regno Unito, Francia e Germania.

Dall’ultima indagine dell’Osservatorio eCommerce B2C-Consorzio Netcomm/School of Management del Politecnico di Milano, emerge anche che a trainare l’eCommerce italiano sono soprattutto i prodotti, grazie a acquisti per 18,2 miliardi in aumento del 21 per cento, a fronte dei 13,3 miliardi di acquisti nei servizi, il aumento del 7 per cento rispetto a un anno fa.

Nonostante la crescita del canale digitale, va sottolineato che «rispetto agli altri Paesi europei, l’Italia detiene la quota di popolazione che compra online più bassa in assoluto: solo il 44 per cento degli italiani acquista online, contro il 68 per cento della popolazione europea», osserva Roberto Liscia, Presidente di Netcomm. Non solo. «L’Italia si aggiudica l’ultimo posto anche in termini di competitività nel settore dell’eCommerce» commenta ancora Liscia sottolineando che «solo il 10 per cento delle imprese italiane vende online a causa della scarsa capacità di applicare le tecnologie disponibili per espandere il proprio business» spingendo così «gli e-shopper, che hanno esigenze sempre più puntuali e personalizzate, a comprare all’estero».

Tra i singoli settori, gli acquisti online in Informatica ed elettronica superano i 5 miliardi (+18 per cento) e quelli in Abbigliamento i 3,3 miliardi (+16 per cento), confermandosi i due comparti più vivaci. Tra i settori emergenti fanno registrare una decisa crescita Arredamento & Home Living (+26 per cento, 1,7 miliardi), Food & Grocery (+39 per cento, quasi 1,6 miliardi). Nei servizi, il comparto principale rimane Turismo & Trasporti (+8 per cento, 10,8 miliardi).