Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Villaggio Globale

Tesla sbarca in Europa con una Gigafactory

Musk nega problemi di domanda e rilancia annunciando una trimestrale record e una vettura con 640 km di autonomia.

di Redazione |

Altro che fallimento! Tesla è più viva che mai, pronta a stupire il mercato con una trimestrale record e a rilanciare sul suo futuro con nuovi prodotti avveniristici e nuovi stabilimenti. Elon Musk non delude le aspettative e conferma la fama di imprenditore in grado di guardare più lontano di tutti i suoi concorrenti.

Al meeting annuale degli azionisti di Tesla, a Mountain View, California, Musk ha perfino annunciato di aver progettato un’auto sottomarina come quella del film di James Bond del 1977, La spia che mi amava. Poche illusioni, il modello non entrerà mai in produzione. Almeno per ora. Rispondendo a un azionista particolarmente incuriosito, il fondatore di Tesla e X-Space ha dichiarato che l’auto sottomarina sarà più che altro una vettura per intrattenere e stupire il pubblico.

Le novità in casa Tesla sono ben altre. Dopo la Gigafactory in Cina, che dovrebbe essere operativa nei prossimi sei mesi, Musk ha annunciato l’intenzione di avviare una mega fabbrica anche in Europa dove produrrà sia auto elettriche sia batterie. Entro la fine dell'anno, sarà annunciato il luogo prescelto. Già l'anno scorso Musk aveva espresso la volontà di aprire uno stabilimento sul Vecchio Continente e all'epoca erano circolare due ipotesi per la location: Germania o Olanda.  

Il numero uno di Tesla ha voluto quindi rassicurare gli azionisti escludendo un problema di domanda, come insinuato da alcuni analisti nei giorni scorsi. Musk ha anzi annunciato che quello al 30 giugno sarà un trimestre con numeri record. Nonostante le promesse, il titolo a Wall Street è ancora in calo. Ogge cede quasi il 2 per cento scendendo sotto i 213 dollari. Da inizio anno la perdita è di oltre il 35 per cento: peggior titolo del Nasdaq 100.

Quanto ai nuovi prodotti, Musk ha confermato che il Tesla Pickup sarà svelato dopo l’estate e sarà più funzionale di un Ford F-150 e più sportivo di un Porsche 911. Allo studio anche una nuova versione delle sue auto in grado di disporre di ben 640 km di autonomia. Tesla sta inoltre lavorando per inserire a bordo delle sue vetture la funzione “Advanced Summon”: attraverso l’app dello smartphone l’auto parcheggiata sarà in grado di raggiungere il proprietario muovendosi da sola nel posteggio.