Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Villaggio Globale

Cloud, cresce a doppia cifra in Italia

Manifatturiero, bancario, telco e media sono i settori che investono di più.

di Redazione |

In Italia il Cloud è diventato il modello preferibile nello sviluppo di progetti digitali nel 42 per cento delle grandi imprese e addirittura l’unica scelta possibile nell’11 per cento dei casi. Un cambiamento di paradigma che si conferma nelle più ampie strategie per l’evoluzione del sistema informativo aziendale, che vedono già nel 54 per cento delle organizzazioni una situazione ibrida e nel 21 per cento un approccio ormai totalmente Cloud.

Sono alcuni dei dati contenuti presentati dall’Osservatorio Cloud Transformation (giunto alla nona edizione) del Politecnico di Milano.
Da cui emerge anche che nel 2019 il mercato Cloud italiano vale 2,77 miliardi di euro, in crescita del 18 per cento rispetto al valore di consuntivo del 2018, pari a 2,34 miliardi. In termini di spesa assoluta i primi tre settori merceologici per rilevanza si confermano Manifatturiero (25 per cento del mercato Public & Hybrid Cloud), Bancario (20 per cento), Telco e Media (15 per cento). Seguono servizi (10 per cento), utility (9 per cento), PA e sanità (8 per cento), Retail e GDO (8 per cento) e Assicurazioni (5 per cento).

«Oggi numerose evidenze confermano il ruolo del Cloud come piattaforma abilitante per la trasformazione digitale, ma sono ancora troppo poche le realtà che hanno iniziato a promuovere la Cloud Transformation attribuendole rilevanza anche dal punto di vista organizzativo: solo il 24 per cento delle aziende infatti ha introdotto al proprio interno un centro di eccellenza dedicato al Cloud, con un ulteriore 17 per cento intenzionate a farlo nel breve», dichiara Alessandro Piva, Direttore dell’Osservatorio Cloud Transformation. 

«L’82 per cento delle imprese - aggiunge Piva - ha ormai compreso che il Cloud abilita una maggiore agilità dell’IT aziendale, tuttavia l’utilizzo di metodologie specifiche è ancora molto limitato. Il 58 per cento delle organizzazioni inoltre dichiara difficoltà di diverso tipo, che vanno dalla capacità di comprendere i nuovi profili professionali necessari, a quella di reperirli sul mercato e formarli. Se dunque, da un punto di vista tecnologico, la Cloud Transformation è ormai avviata, con percentuali di adozione che raggiungono l’84 per cento dei casi, le modalità con cui accompagnare le persone in un percorso che permetta di raggiungere gli obiettivi desiderati, sbloccando opportunità e benefici nel lungo periodo, è ancora da progettare».