Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Moda e Design

Ricavi invariati per Tod's

La famiglia Della Valle resta fiduciosa sulla svolta del gruppo ma la borsa penalizza il titolo. 

di Redazione |

L’attesa svolta di Tod’s non è ancora arrivata ma la famiglia Della Valle non si scoraggia ed è pronta a investire tutto quanto necessario per il rilancio completo della società. Sono le indicazioni emerse al termine del consiglio di amministrazione che ieri ha esaminato i conti preliminari del gruppo del lusso, attivo attraverso i marchi Tod’s, Hogan, Fay e Roger Vivier.

Nel dettaglio, Tod’s ha chiuso il 2018 con ricavi consolidati pari a 958,2 milioni, sostanzialmente in linea con il valore dell’esercizio 2017, in termini di cambi costanti, utilizzando cioè gli stessi cambi medi dell’esercizio precedente. A cambi correnti, i ricavi risultano invece pari a 940,4 milioni, in flessione del 2,4 per cento rispetto a un anno prima. A seguito della loro maggiore presenza all’estero, i marchi che hanno subito maggiormente l’impatto dei cambi, sottolinea una nota del gruppo, sono Tod’s e Roger Vivier.

Il risultato, benché il linea con i target del gruppo del lusso, ha deluso il mercato. In attese dai dati annuali completi, che saranno approvati dal consiglio di amministrazione il prossimo 11 marzo, gli investitori hanno preso le distanze dal titolo, oggi uno dei più penalizzati a piazza Affari, dove sta cedendo il 5,5 per cento tenendo a fatica quota 40 euro, nuovo minimo degli ultimi anni. 

«L’esercizio 2018 si è chiuso sostanzialmente in linea con le nostre attese, nonostante le sempre maggiori incertezze economiche e politiche a livello internazionale», ha dichiarato Diego Della Valle, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo, che vede segnali incoraggianti a seguito delle nuove iniziative intraprese. «La strategia ed il modello di business adottato con il progetto Tod’s Factory - commenta - cominciano a prendere corpo e ogni mese è sempre più importante e visibile; i primi prodotti ed i progetti sviluppati stanno cominciando a dare buoni risultati e siamo anche soddisfatti della squadra di persone che abbiamo scelto per realizzare questo progetto e per lo sviluppo futuro dell’azienda».

Il gruppo intende dunque proseguire sulla strada intrapresa e resta fiducioso sui prossimi risultati, anche sul fronte finanziario. «Per sostenere la crescita in tempi rapidi, abbiamo deciso di destinare tutte le risorse necessarie, considerando che mercati così competitivi e veloci richiedono investimenti importanti per la crescita», osserva Della Valle, convinto che l’attuale «momento particolarmente innovativo», «molto competitivo, con nuove formule e nuovi modelli di business aziendali», porti con sé «opportunità, prima inesistenti, che noi vogliamo essere pronti a cogliere con una strategia adeguata, con prodotti speciali e con una solida struttura organizzativa».

A conferma dell'impegno concreto, Della Valle ricorda di aver «dato mandato ad un istituto bancario internazionale di procedere all’acquisto di un pacchetto azionario consistente; riteniamo, infatti, che nel medio periodo potremo ricavarne ottime soddisfazioni finanziarie».