Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Moda e Design

Sei mesi con il turbo per LVMH

Il fatturato cresce del 15% e supera i 25 miliardi di euro, nuovo record. 

di Redazione |

Primi sei mesi con il turbo per LVMH. Nonostante il rallentamento dell’economia mondiale (indicato anche dal Fondo monetario internazionale che ha abbassato le stime per il 2019 e il 2020), i timori per gli esiti della guerra commerciale tra Usa e Cina, la Brexit (che il neo eletto premier Boris Jonson ha confermato entro il 31 ottobre) e le tensioni con l’Iran, il numero uno al mondo del lusso continua a crescere con percentuali a doppia cifra.

Spinto soprattutto dalla forte domanda proveniente dalla Cina e dal successo dei brand di punta, in particolare Louis Vuitton e Christina Dior, LVMH archivia il primo semestre con ricavi superiori alle stime degli analisti e pari a 25,1 miliardi di euro, nuovo record assoluto, grazie a una crescita del 15 per cento rispetto a un anno prima. L’impero francese del lusso, che conta oltre una settantina di marchi in portafoglio, ha inoltre messo a segno un incremento del 9 per cento degli utili, saliti a 3,2 miliardi.

«I risultati mostrano ancora una volta l'efficacia della nostra strategia e l'eccezionale desiderabilità delle nostre firme, i cui prodotti attraversano i tempi», si è rallegrato i numero uno del gruppo, Bernard Arnault, che proprio qualche giorno fa è stato acclamato secondo uomo più ricco al mondo alle spalle di Jeff Bezos, patron di Amazon. Con una ricchezza stimata in 105 miliardi di dollari, Arnault ha infatti superato in ricchezza - per la prima volta - il fondatore di Microsoft, Bill Gates.

«Nonostante la domanda vivace - sottolinea però Arnault nel comunicato - gli sforzi di gestione e la vigilanza rimarranno elevati nella seconda metà dell'anno».

Frena oggi il titolo LVMH alla borsa di Parigi con un calo di circa lo 0,8 per cento confermandosi in prossimità del recente record storico. Negli ultimi sei mesi le azioni del colosso luxury hanno registrato un rialzo di quasi il 27 per cento.