Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Moda e Design

Parte la Milan Fashion Week

Apre Prada e chiude Gucci. In scena, da oggi a domenica, la moda femminile per la prossima stagione estiva.

di Redazione |

Sarà Prada, nel pomeriggio di domani, ad aprire le danze. Tutto è ormai pronto per la Milan Fashion Week, la grande kermesse dedicata alla moda primavera/estate 2020 che prende il via ufficialmente oggi, 17 settembre, con il Fashion Hub di Milano Moda Donna dedicato alle collezioni di sei brand emergenti. Per un’intera settimana il capoluogo lombardo sarà invaso da modelle e addetti ai lavori oltre a centinaia di buyer in arrivo da ogni parte del mondo. Il calendario è fittissimo: 58 sfilate, 110 presentazioni e 54 eventi per un totale di 170 collezioni, oltre a mostre e manifestazioni dedicate al tema della moda. 

Insieme a Prada, domani sfileranno anche ALBERTA FERRETTI e JIL SANDER. Il giorno successivo, toccherà, tra gli altri, a MAX MARA, EMPORIO ARMANI, FENDI, BOTTEGA VENETA e MOSCHINO. Venerdì sarà la volta di altri big tra cui TOD’S, BLUMARINE, SPORTMAX, ETRO, ICEBERG e VERSACE. Il fine settimana si annuncia molto impegnativo. Sabato vanno in scena SALVATORE FERRAGAMO, MSGM, ERMANNO SCERVINO, PHILOSOPHY DI LORENZO SERAFINI, GIORGIO ARMANI e MISSONI. Domenica toccherà a GUCCI chiudere le sfilate, mentre alle ore 20,00, alla Scala, torneranno i Green Carpet Fashion Awards Italia, i premi dedicati alla moda sostenibile, giunti alla terza edizione: anche quest’anno a fare gli onori di casa saranno Carlo Capasa e Livia Firth.

Come sempre saranno i luoghi più suggestivi della città a fare da scenario alle sfilate: dallo Scalone dell'Arengario alla Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale fino allo Spazio Cavallerizze del Museo della Scienza e della Tecnica.

Quest’ultimo è stato scelto anche quest’anno come ambientazione per il Fashion Hub, giunto alla nona edizione. Sei i brand emergenti presentati alla stampa e ai buyer internazionali: Apnoea, Carmelina Raco, Caterina Gatta, Delirious, Vanta Design Studio, Woobag. Ad accomunarli tutti è una passione per quelle lavorazioni artigianali che rischiano di essere dimenticate. Non solo. Per la prima volta la Camera Nazionale della moda italiana dedica spazio a 4 giovani brand africani offrendo loro visibilità e opportunità di business.

Per assistere a una sfilata non sarà strettamente necessario avere un invito. La Fashion Week milanese può infatti essere seguita live e in streaming dal sito della Camera Nazionale della Moda Italiana oltre che sui social. Ma anche da un maxi schermo allestito a pochi passi dal Duomo, nella centralissima piazza San Babila, su cui verranno proiettati video e contenuti speciali, rendendo i milanesi protagonisti dell'evento.