Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Moda e Design

Piazza Italia cresce all'estero e online

Il brand di abbigliamento potenzia la propria piattaforma e-commerce e sbarca su Amazon arrivando in sette paesi europei. 

di Redazione |

Piazza Italia punta sull'espansione all'estero e potenzia il canale online. Dopo avere ulteriormente consolidato la sua rete commerciale, che conta circa 300 punti di vendita in tutta Italia e in parte anche all’estero, il brand di abbigliamento per donna, uomo e bambino nato in Campania ha deciso di scommettere sul potenziamento dell'e-commerce per crescere. 

In Italia le vendite saranno indirizzate - anche attraverso campagne di promozione e di social media marketing - verso l’e-commerce proprietario piazzaitalia.it, di cui è stata potenziata e aggiornata la piattaforma. Il brand ha inoltre scelto di affidarsi a un partner esperto, Brandon Group, per vendere le collezioni anche su Amazon, Zalando, Ebay, Spartoo, CDiscount e molti dei principali “centri commerciali online”, in Italia e in sette Paesi in Europa: Gran Bretagna, Francia, Germania e Spagna, Austria, Irlanda e Lussemburgo.

Brandon Group gestirà tutto il processo di vendita online, dall’apertura dell’account sulle piattaforme dei diversi marketplace alla produzione delle foto e del catalogo online, dalla gestione degli ordini e delle consegne ai resi e al customer service, oltre alle attività di marketing per promuovere e rendere visibili i prodotti di Piazza Italia sulle piattaforme dei marketplace. Un servizio “chiavi in mano” che garantisce a Piazza Italia l’accesso immediato a un network distributivo consolidato che include i marketplace più frequentati in Europa, oltre che all’innovativa piattaforma tecnologica di Brandon, in grado di creare un collegamento in tempo reale tra il magazzino di Piazza Italia e le piattaforme di acquisto dei marketplace.

Non solo. La strategia di sviluppo delle vendite online scavalca i confini europei e prevede lo sbarco di Piazza Italia in Medio Oriente, dove il prossimo autunno partirà la vendita su Amazon.ae e su Noon.com, oltre che in Cina e nel Sud Est Asiatico, entro il prossimo anno.

Piazza Italia prevede che nel 2019 i ricavi complessivi, in Italia e nel mondo, generati dalla vendita delle collezioni nei negozi diretti e in quelli in franchising, oltre che sull’online, sarà pari a 550 milioni, in crescita del 10 per cento rispetto al 2018, mentre la previsione di crescita del fatturato, che nel 2018 è stato pari a 390 milioni, è del 5 per cento. Nel canale online la società stima che nei prossimi cinque anni le vendite superino il 5 per cento del fatturato complessivo.

“Venti anni fa, quando Piazza Italia è nata, l’e-commerce in Italia praticamente non esisteva. Oggi abbiamo una presenza capillare nelle città italiane e i nostri negozi sono anche in molti Paesi esteri. Per continuare questo percorso di costante crescita, puntiamo sull’e-commerce, che vuol dire anche internazionalizzazione. Possiamo contare su una grande flessibilità nella gestione dei flussi produttivi e su una logistica accurata e ben rodata. A completare la squadra si sono aggiunti un manager con un profilo internazionale e dalla comprovata esperienza nel fashion e nell’e-commerce, e Brandon Group, che in tempi sorprendenti venderà le nostre collezioni nei più importanti marketplace di tutta Europa”, ha commentato Arnaldo Bernardo, Direttore Generale della Piazza Italia S.p.A. .

Piazza Italia, fondata nel 1999 a Napoli dalla famiglia Bernardo, è oggi una delle principali realtà italiane del fashion retail ed ha registrato un notevole sviluppo sul territorio nazionale ed estero negli ultimi anni. Piazza Italia occupa oltre 2500 dipendenti e conta su una solida e capillare rete commerciale, composta da oltre 300 punti di vendita in Italia e all’estero, con il 70 per cento di negozi diretti e il resto in franchising. All’estero il brand è presente con 50 punti di vendita in franchising.