Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Il potere economico

Anche i ricchi piangono

Quasi la metà dei 2153 miliardari della nuova classifica Forbes è più povero rispetto a un anno fa. Sul podio Bezos, Gates e Buffett.

di Redazione |

Cala il numero di miliardari nel mondo, specie in Cina, e si riduce la ricchezza da loro detenuta. La consueta classifica di Forbes racconta un ripiegamento nei piani alti della società. Vale a dire: il momento non è così semplice nemmeno per i più facoltosi del pianeta, che si devono districare tra economia che rallenta, borse più volatili e, come nota la rivista americana, capitalismo che perde colpi.

In generale, Forbes conta quest’anno 2.153 miliardari nel mondo, 55 in meno rispetto a un anno fa. Di questi, un numero record di 994 individui, pari al 46 per cento del totale, è più povero (si fa per dire…) di quanto non fosse un anno fa. Gli ultra-ricchi valgono nel complesso 8.700 miliardi di dollari, 400 miliardi in meno rispetto all'edizione precedente. Inoltre, l'11 per cento dei membri della lista dello scorso anno, ovvero 247 persone, è uscito dalla classifica: si tratta del numero più alto dal 2009, al culmine della crisi finanziaria globale. Le new entry sono state invece inferiori e pari a 195 individui.

L’area Asia-Pacifico è quella che ha sofferto di più. I miliardari cinesi quest'anno sono 324, 48 in meno rispetto ai 372 di un anno fa, anche se sono più che quintuplicati rispetto ai 64 individui del 2010. Anche Europa, Medio Oriente e Africa hanno visto ridursi il numero di super ricchi, aumentati invece negli Stati Uniti: qui si contano 607 miliardari (circa il doppio di quelli cinesi e quasi un terzo dei super ricchi del pianeta), 30 in più rispetto all’anno prima e quasi 200 in più rispetto ai 404 del 2010.  

Nonostante il divorzio in sospeso, il patron di Amazon, Jeff Bezos, mantiene il primato raggiunto per la prima volta l’anno scorso e resta il più ricco al mondo con un patrimonio di ben 131 miliardi di dollari. Bezos stacca di oltre una trentina di miliardi Bill Gates, fondatore di Microsoft, che può contare su una ricchezza di 96,5 miliardi di dollari. Il terzo posto va al finanziere Warren Buffet, con 82,5 miliardi di patrimonio. Sale al quarto posto il francese Bernand Aranult (e famiglia) che grazie ai successi dell’impero del lusso LVMH può disporre di una ricchezza di 76 miliardi di dollari. Carlos Slim, l'uomo più ricco del Messico, passa alla quinta posizione con un patrimonio di 64 miliardi, tallonato dallo spagnolo Amancio Ortega (62,7 miliardi), fondatore di Inditex, il più grande fashion retailer al mondo con le insegne Zara, Pull&Brear, ecc…, e Larry Ellison (62,5 miliardi), co-fondatore di Oracle. Completano la top ten il patron di Facebook Mark Zuckerberg (62,3 miliardi), l’ex sindaco di New York Michale Bloomberg (55,5 miliardi) e Larry Page, co-fondatore di Google (50,8 miliardi).

Con 38,8 miliardi di ricchezza, Ma Huateng, conosciuto anche come Pony Ma, a capo del gigante di internet Tencent, è l’uomo più ricco della Cina e occupa la posizione numero 20 della classifica generale di Forbes. Un altro cinese, Colin Huang, fondatore della piattaforma di e-commerce Pinduoduo (quotata negli Usa lo scorso luglio) si prende invece il titolo di uomo più ricco tra i 195 nuovi entrati nella lista della rivista Usa. Chang Yun Chung, posizione 1116 della classifica, co-fondatore della Pacific International Lines, è il miliardario più anziano del mondo: 100 anni e un patrimonio di 2,2 miliardi di dollari.  

Tra le new entry da segnalare anche Daniel Ek e Martin Lorentzon di Spotify, James Monsees e Adam Bowen di Juul Labs, Daniel Lubetzky del Kind Bar e Kylie Jenner, che a soli 21 anni, grazie all’impero della cosmesi che ha creato oltre all’attività di modella, è la più giovane miliardaria del mondo alla posizione 2057 della classifica. Ha molto a che fare con la cosmetica anche la donna più ricca del pianeta: Francoise Bettencourt Meyerscase, erede e presidente dell’impero L’Oreal, che con un patrimonio di 49,3 miliardi occupa la posizione numero 15 della classifica, dove ha debuttato l’anno scorso dopo la morte della madre, Liliane Bettencourt.

Tra i miliardari italiani, infine, resta invariato il podio rispetto all’edizione 2017 e 2018. Il primo della classifica è l’erede della Nutella, Giovanni Ferrero, alla posizione 39, seguito dal patron di Luxottica Leonardo del Vecchio al 50esimo posto e Stefano Pessina, Ceo della colosso di prodotti per la salute Walgreens Boots Alliance, sullo scalino numero 107.

Molti i nomi del made in Italy tra gli altri Paperoni del Belpaese. La lista completa contempla Giorgio Armani (posizione 173), Massimiliano Landini Aleotti e famiglia (198), Augusto e Giorgio Perfetti (244), Silvio Berlusconi e famiglia (257), Paolo e Gianfelice Mario Rocca (478), Giuseppe De’Longhi e famiglia (546), Luca Garavoglia (691), Patrizio Bertelli (804), Miuccia Prada (804), Piero Ferrari (838), Giuliana Benetton (877), Luciano Benetton (877), Gustavo Denegri (877), Ennio Doris e famiglia (877), Francesco Gaetano Caltagirone (916), Renzo Rosso e famiglia (916), Remo Ruffini (1057), Luigi Rovati e famiglia (1116), Maria Franca Fissolo (1227), Sandro Veronesi e famiglia (1281), Brunello Cucinelli e famiglia (1420), Massimo Moratti (1425), Mario Moretti Polegato e famiglia (1425), Luigi Cremonini e famiglia (1511), Nicola Bulgari (1605), Diego Della Valle (1605), Barbara Benetton (1717), Sabrina Benetton (1717), Manfredi Lefebvre d’Ovidio (1717), Paolo Bulgari (1818), Alberto Prada (1818), Marina Prada (1818).