Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Il potere economico

La lunga risalita

Sconnessa e accidentata. Lenta e faticosa. Così Pimco descrive la ripresa post-covid.

di REDAZIONE |

Siamo scesi in ascensore e dovremo risalire a piedi usando le scale. Riprendendo le parole del Presidente della Fed di Richmond, Thomas Barkin, gli esperti di Pimco ritengono che la ripresa economica sarà lenta e faticosa, tesi quasi contraria rispetto a quella dei colleghi di Morgan Stanely, convinti invece che l’economia mondiale sia di fronte a una recessione a “V”, ossia una forte caduta dell’attività e un’altrettanto rapido recupero.

Di certo, sostengono gli analisti, di Pimco, l’economia globale è entrata in una fase di ripresa uscendo da quella che è stata la recessione più breve e più profonda dell’era moderna. Sarà molto difficile risollevarsi e la risalita sarà accidentata e sconnessa. Molti paesi occidentali dovranno aspettare il 2022 prima di tornare ai livelli di attività economica pre-Covid.

In particolare, secondo Pimco, la salita sarà lunga e faticosa per diversi seguenti motivi. Il distanziamento sociale, su base volontaria o obbligatoria, sarà necessario e probabile fino a quando non sarà ampiamente disponibile un trattamento medico efficace per il virus. Ciò significa che molti settori non saranno in grado di raggiungere presto i livelli pre-crisi.

Inoltre, le supply chain globali e nazionali rimarranno compromesse per un certo periodo di tempo, perché la riapertura sarà disomogenea nei paesi, regioni e settori. La riallocazione di manodopera e capitale dai settori e aziende perdenti a quelle vincenti è un processo che richiede del tempo e può persino essere ostacolato da una politica che mantiene in attività le imprese “zombie”. Infine, un eccesso di indebitamento nel settore delle imprese e delle famiglie come conseguenza della recessione peserà probabilmente sulla spesa dei consumatori e sugli investimenti nel prossimo futuro.